Vai a…

Napoli Art Magazine on LinkedInRSS Feed

24 maggio 2018

I VIAGGI DI CAPITAN MATAMOROS – STORIE DI MIGRANZA presenta Dentro La Tempesta – L’altro nello sguardo dell’altro di Associazione Teatrale Aisthesis 28 e 29 settembre 2017 Sala delle Colonne della Real Casa dell’Annunziata


Doppio appuntamento per Dentro la Tempesta – L’altro nello sguardo dell’altro, di Associazione Teatrale Aisthesis, per la regia di Luca Gatta, direttore artistico de I viaggi di Capitan Matamoros e la drammaturgia di Stefania Bruno, che andrà in scena il 28 e 29 settembre alle ore 21.00 nella prestigiosa Sala delle Colonne del Complesso dell’Annunziata, nel cuore antico di Napoli: uno spettacolo multilingue – italiano, inglese e francese ma anche bambara, ewandu e mandingo – la cui drammaturgia nasce dal lavoro di traduzione e, in alcuni casi, di riscrittura del capolavoro shakespeariano “La Tempesta”.

Lo spettacolo è frutto di un progetto di integrazione attraverso formazione e teatro, ideato da Stefania Bruno e Luca Gatta, partito nel mese di maggio 2017 sul territorio campano con un gruppo di migranti, realizzato grazie alla sinergia tra diverse realtà: l’Associazione Teatrale Aisthesis, che da dieci anni si occupa di formazione e produzione teatrale sotto la guida del regista, attore e formatore Luca Gatta, C.U.L.T. Factory, Centro per gli Studi Teatrali Transculturali, inaugurato a Bellizzi Irpino (frazione di Avellino) nel mese di novembre 2016 e cofinanziato nell’ambito del Piano di Azione e Coesione “Giovani no profit” del Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale, e la coop. En Kai Pan, con sede a Napoli, che ha nella sua mission l’integrazione attraverso la formazione e il lavoro in ambito artistico e culturale.

“La tempesta” di Shakespeare, è stata scelta per la sua grande densità tematica (il naufragio, l’incontro con l’altro, il conflitto tra natura e cultura) e per il suo forte legame con il territorio campano grazie alla celebre riscrittura di Eduardo De Filippo, ma la sua struttura drammaturgica è stata fortemente manipolata nel corso dei laboratori attraverso le esperienze e le scritture dei partecipanti. Ci ritroviamo, così, con una corte di Napoli in cui il re e i suoi consiglieri portano nomi spagnoli, parlano francese e sono interpretati da ragazzi africani, mentre il duca di Milano Prospero si esprime spesso in napoletano.

Dentro La Tempesta – L’altro nello sguardo dell’altro è, nelle intenzioni dei suoi ideatori, un progetto pilota, da prolungare nel tempo e da estendere in altre province della Campania, ampliando altresì l’offerta laboratoriale, includendo anche materie tecniche (scenografia, fonica, costumistica ecc.), in modo da favorire l’inclusione scolastica e lavorativa dei giovani migranti. Insomma il primo atto di quella che, si spera, diventerà una vera e propria scuola di teatro per l’integrazione.

Il giorno 29 settembre, lo spettacolo sarà preceduto alle ore 18.30 da una visita guidata nel Complesso dell’Annunziata (Basilica, Ruota degli Esposti, Madonna delle Scarpette) a cura di Curiosity Tour. La prenotazione è obbligatoria.

Approfondimenti sullo spettacolo: https://goo.gl/4RS5BZ

Info e prenotazioni:

biglietti: 12,00 € intero, 10,00 € ridotto (studenti e over 65)

per il 29 settembre: visita + spettacolo 15,00 € (prenotazione obbligatoria)

web: www.iviaggidicapitanmatamoros.com

mail: info@enkaipan.com

tel: 339 623 52 95 (anche whatsapp)


Loredana Stendardo

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie daTeatro