Vai a…

Napoli Art Magazine on LinkedInRSS Feed

11 dicembre 2017

Perché a volte l’unica via è la fuga – Giovanna Donnarumma all’Etra Home Gallery di Napoli, la galleria delle artiste del Sud.


la ETRA, la Home Gallery dedicata alle artiste del Sud, a pochi passi dal settecentesco Real Albergo dei Poveri, ospiterà Perché a volte l’unica via è la fuga, personale dell’artista Giovanna Donnarumma, cura di Valeria Polly Ferronetti e Veronica Rastelli.

L’esposizione verrà inaugurata giovedì 14 Dicembre alle ore 18.30 presso la Etra Home Gallery in via Antonio Valentino, 4. Ad accogliere gli ospiti, la padrona di casa, Valeria Polly Ferronetti, curatrice di esposizioni, sia in location pubbliche che private, e Veronica Rastelli – allieva del Maestro Marcello Pisani – artista poliedrica ed esperta di storia dell’arte.

Decoratrice, restauratrice, operatrice nelle arti visive, Giovanna Donnarumma è in continua ricerca, attraverso l’uso dei diversi linguaggi espressivi, variando dalla rappresentazione pittorica alla poetica espressiva delle installazioni.

«L’arte, l’amore, la vita, raccontata attraverso metafore e astrazioni; perché così come la vita, l’arte può essere eterna o effimera, futuribile o scontata, perché ciò che ancora conta è il messaggio, istantanea sublimazione di un momento.» così Donnarumma descrive le sue opere.

Cofondatrice di Lineadarte Officina Creativa con la quale organizza la Biennale del Libro d’Artista, Giovanna Donnarumma ha all’attivo esposizioni collettive e personali, tra le sue ultime partecipazioni ricordiamo la presenza alla 56° Biennale di Venezia, Padiglione Tibet. Le sue opere sono presenti in numerose collezioni italiane ed estere.

 

Etra Home Gallery

Via Antonio Valentino 4 – Napoli

Free Admittance

Info:

Valeria Polly Ferronetti Ph. 331 6029838

Veronica Rastelli Ph. 333 8706954

http://www.etrahomegallery.com

Mail: stampa@etrahomegallery.com

 

Riccardo Bruno

Tags: , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie daMostre