Vai a…

Napoli Art Magazine on LinkedInRSS Feed

24 maggio 2018

OLGA BORODINA PER LA PRIMA VOLTA AL SAN CARLO


Olga Borodina, mezzosoprano russo tra i più apprezzati al livello internazionale, è la protagonista del prossimo appuntamento della Stagione di Concerti del Teatro di San Carlo, sabato 19 maggio alle ore 20.30.

Per il suo debutto al Massimo napoletano, accompagnata al pianoforte dal connazionale Vasily Popov, la Borodina affronta alcune tra le pagine più belle e raramente eseguite della musica vocale da camera russa, composte da Sergej Rachmaninov  e Pëtr Il’ič Čajkovskij.

Ad aprire il programma i lieder di Rachmaninov (Mattino, Op. 4 n. 2 –  Bimbo sei bello come un fiore, Op. 8 n. 2 – Il sogno, Op. 8 n. 5 – Nel silenzio della misteriosa notte, Op. 4 n. 3 – Mi sono innamorata della mia tristezza, Op. 8 n. 4 –  Com’è bello questo posto, Op. 21 n. 7 – Quanto mi fa male, Op. 21 n. 12 – Lillà, Op. 21 n. 5 – Ti aspetto, Op. 14 n. 1). Mentre la seconda parte  della serata è dedicata alle romanze di Čajkovskij (Mio genio, mio angelo, mio amicoLe stelle splendevano dolcemente per noi, Op. 60 n. 12 –  Non credere, amico mio, Op. 6 n. 1 – Serenata I, Op. 65 n. 3 – Momento di paura, Op. 28 n. 6 – Era all’inizio della primavera, Op. 38 n. 2 – Notti agitate, Op. 60 n. 6 – Il sole è tramontato, Op. 73 n. 4 – Nuovamente solo…, Op. 73 n. 6 ).

 

Vincitrice di un Grammy Award, Olga Borodina è regolarmente ospite presso i maggiori teatri d’opera e le maggiori orchestre al mondo. In ambito concertistico si esibisce regolarmente presso la Carnegie Hall, il Musikverein di Vienna con i Wiener Philharmoniker per la direzione di Valery Gergiev, all’Opéra Bastille con James Conlon, con la Concertgebouw Orchestra e Mstislav Rostropovich, alla Royal Festival Hall di Londra, BBC Proms; con Sir Colin Davis e la LSO (1997), Daniele Gatti e la Royal Philharmonic Orchestra (2002), Valery Gergiev e la Rotterdam Philharmonic (2003). In recital si è esibita presso sale da concerto come: Wigmore Hall, Barbican Centre, La Scala, Konzerthaus di Vienna, Davies Symphony Hall di San Francisco, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Grand Théatre di Ginevra, Staatsoper di Amburgo, Théatre des Champs Elysées, Liceu di Barcellona, Teatro Nazionale di Madrid, Royal Concertgebouw Hall di Amsterdam, l’Orchestre National de France per la direzione di Gianandrea Noseda e successivamente di Daniele Gatti.

 

Olga Borodina. Vincitrice di un Grammy Award, Olga Borodina è una stella del Mariinsky Theatre, regolarmente ospite presso i maggiori teatri d’opera e le maggiori orchestre al mondo. Vincitrice della Rosa Ponselle Competition e della Barcellona Competition, ​​Olga Borodina ha debuttato in Europa alla Royal Opera House Covent Garden di Londra nel 1992, al fianco di Plácido Domingo in Samson e Dalila, un’interpretazione che ha immediatamente lanciato la sua carriera da solista come mezzosoprano di fama internazionale. Al Covent Garden è stata impegnata anche in: Cenerentola, La damnation de Faust con Sir Colin Davis, Boris Godunov, Chovanščina, Aida, e, più recentemente, Adriana Lecouvreur di McVicar, al fianco di Angela Gheorgiu e Jonas Kauffmann. Ha debuttato negli Stati Uniti nel 1995 nel ruolo di Cenerentola all’Opera di San Francisco. Al Metropolitan è in Boris Godunov (1997) in Samson et Dalila per l’inaugurazione della stagione 1998/99 al fianco di Plácido Domingo con James Levine sul podio. Tra i numerosi titoli interpretati al Met ricordiamo anche Aida, Carmen, L’italiana in Algeri, La damnation de Faust con la regia di Robert Lepage. Il New York Times ha accolto così il ritorno della Signora Borodina nei panni di Marfa in Chovanščina (2012): “La signora Borodina ha fatto addirittura apparire il cavernoso MET un piccolo antro” (New York Times, 28 febbraio 2012). In ambito concertistico, sempre al fianco della Metropolitan Opera Orchestra diretta da James Levine presso la Carnegie Hall ha eseguito anche Shéhérazade, il Requiem di Verdi e La Mort de Cleopatre. Quest’ultimo titolo è stato anche registrato dal vivo al Musikverein di Vienna con i Wiener Philharmoniker per la direzione di Valery Gergiev in esclusiva per Decca. Olga Borodina è apparsa al fianco delle più prestigiose orchestre e affermati direttori al mondo, tra cui: Opéra Bastille con James Conlon, Concertgebouw Orchestra e Mstislav Rostropovich, Royal Festival Hall di Londra, BBC Proms; con Bernard Haitink (1996), Sir Colin Davis e la LSO (1997), Daniele Gatti e la Royal Philharmonic Orchestra (2002), Valery Gergiev e la Rotterdam Philharmonic (2003). In recital si è esibita presso sale da concerto come: Wigmore Hall, Barbican Centre, La Scala, Konzerthaus di Vienna, Davies Symphony Hall di San Francisco, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Grand Théatre di Ginevra, Staatsoper di Amburgo, Théatre des Champs Elysées, Liceu di Barcellona, Teatro Nazionale di Madrid, Royal Concertgebouw Hall di Amsterdam. Nel corso delle recenti stagioni è stata ospite del Teatro Mariinsky per la direzione di Valery Gergiev, dell’Orchestre National de France per la direzione di Gianandrea Noseda e successivamente di Daniele Gatti. Tra le registrazioni si ricordano Ivan il Terrible di Prokof’ev con la Deutsches Symphonie-Orchester Berlin per conto di SONY e Romeo et Juliette per LSOLive con la London Symphony Orchestra e Valery Gergiev. Durante la stagione in corso parteciperà al Festival del Mar Baltico di Stoccolma con la Royal Swedish Opera e Lawrence Renes, sarà ospite presso l’Auditorio Nacional de Música di Madrid con Vasily Petrenko e farà ritorno al Teatro Mariinsky per Il Principe Igor, per il Requiem di Verdi e per Chovanščina con Valery Gergiev. Artista in esclusiva Philips Classics, Olga Borodina ha tenuto molte registrazioni per questa nota etichetta, tra esse ricordiamo: Chovanščina, La dama di Picche, Guerra e Pace, Principe Igor, Boris Godunov, Eugene Onegin, La Forza del Destino, Don Carlos, I vespri di Rachmaninov, Pulcinella di Stravinsky, Romeo et Juliette di Berlioz, e un doppio album, “A Portrait of Olga Borodina”, con una raccolta di canzoni e arie. Le registrazioni includono produzioni con Valery Gergiev, Bernard Haitink e Sir Colin Davis solo per citarne alcuni. Le sue registrazioni in recital, includono Tchaikovsky Songs of Desire, Bolero e un album di arie d’opera con la Welsh National Opera Orchestra e Carlo Rizzi. Per la ERATO ha registrato Samson et Dalila al fianco di José Cura con Sir Colin Davis. Aida con Nikolaus Harnoncourt e i Wiener Philharmoniker.

 

 

Vasily Popov Nato a Leningrado, allievo di Ekaterina Murina. Nel 2011 si è diplomato al Conservatorio di San Pietroburgo. Dal 2010 Vasily Popov è stato accompagnatore di giovani cantanti lirici presso l’Accademia Mariinsky. Con i solisti dell’Accademia ha preparato gli spettacoli de: La Sonnambula, La Traviata, Les Pecheurs de Perles, Ariadne auf Naxos, Eugene Onegin, Into the Storm, L’idiota, La Figlia del Capitano, I Cosacchi.

Vasily Popov appare regolarmente nell’ambito dei principali programmi liederistici e cameristici. Il suo repertorio comprende The Christmas Tree di Rebikov, Maddalena di Prokof’ev, Orango di Shostakovich, The Little Sweep di Britten, The Waiting di Tariverdiev.  Vasily Popov ha peraltro partecipato alle anteprime di An Opera about Porridge, Zinaida e Il Piccolo Principe di Klinichev. Durante la stagione 2014/2015, per le celebrazioni di Modest Moussorgsky, ha accompagnato i solisti dell’Accademia in una serie di concerti da camera in cui ha eseguito tutti le opere vocali del compositore. Nel 2017 è apparso al fianco di Olga Borodina presso il Festival Stars of the White Nights. È vincitore come miglior accompagnatore pianistico nell’ambito del 15 ° Concorso internazionale di Čajkovskij, nonché alla All-Russian Nadezhda Obukhova Young Vocalists Competition a Lipetsk (2012, 2016) e al Concorso Internazionale Rimsky-Korsakov di Tikhvin (2015). Vasily Popov riene regolarmente tournees in Finlandia, Italia, Inghilterra, Austria

 

 

Recital/ OLGA BORODINA

Mezzosoprano | Olga Borodina

Pianoforte | Vasily Popov

 

Programma

Sergej Vasil’evič Rachmaninov 

Mattino, Op. 4 n. 2
Bimbo sei bello come un fiore, Op. 8 n. 2
Il sogno, Op. 8 n. 5
Nel silenzio della misteriosa notte, Op. 4 n. 3
Mi sono innamorata della mia tristezza, Op. 8 n. 4
Com’è bello questo posto, Op. 21 n. 7
Quanto mi fa male, Op. 21 n. 12
Lillà, Op. 21 n. 5
Ti aspetto, Op. 14 n. 1

 

 Pëtr Il’ič Čajkovskij

Mio genio, mio angelo, mio amico
Le stelle splendevano dolcemente per noi, Op. 60 n. 12
Non credere, amico mio, Op. 6 n. 1
Serenata I, Op. 65 n. 3
Momento di paura, Op. 28 n. 6
Era all’inizio della primavera, Op. 38 n. 2
Notti agitate, Op. 60 n. 6
Il sole è tramontato, Op. 73 n. 4
Nuovamente solo…, Op. 73 n. 6

 

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie daTeatro