Vai a…

Napoli Art Magazine on LinkedInRSS Feed

18 novembre 2017

MAPILS EVENTI presenta LALLA ESPOSITO in “NINO” Omaggio a Nino Rota Venerdì 20 ottobre | ore 20.30


Apre con un appuntamento straordinario la rassegna “Cinema e Teatro: musica e parole”, a cura di Stella Orazio, che venerdì 20 ottobre, alle 20.30, negli spazi dell’associazione Mapils a Palazzo Serra di Cassano, in via Monte di Dio, 14,ospita Lalla Esposito con il suo piccolo gioiello “Nino”. Accompagnata al pianoforte da Antonio Ottaviano, Lalla Esposito rende omaggio a Nino Rota, uno dei più grandi compositori del Novecento, che ha firmato belle e indimenticabili melodie del cinema italiano e si è aggiudicato il Premio Oscar per le musiche del film di Francis Ford Coppola “Il Padrino Parte II”. Federico Fellini lo definiva “l’amico magico”.

In scena con una valigia antica, custode di cappelli, veli e altri piccoli oggetti, Lalla Esposito dà vita a un viaggio all’interno del mondo musicale di Nino Rota, recitando e cantando, trasformandosi di volta in volta, solo attraverso il semplice cambio del copricapo, nei vari personaggi che hanno popolato l’immaginario di registi come Fellini, Coppola, Wertmüller, in movimento sulle magnifiche composizioni di Rota. Da Gradisca di “Amarcord”, alle visionarie femme fatale di “8 e mezzo”, passando attraverso la sfortunata Cabiria o la malinconica Gelsomina di “La strada”, grandi personaggi femminili dei film di Federico Fellini, fino ad arrivare allo scatenato Gianburrasca, le cui musiche furono composte da Rota per il fortunato sceneggiato televisivo “Il giornalino di Gianburrasca” di Vamba, con la regia di Lina Wertmüller o, ancora, al disperato Tunin anarchico che decide di uccidere il Duce in “Film d’amore e d’anarchia”, sempre della Wertmüller, fino ad arrivare alle struggenti melodie che Rota compose per la trilogia di Francis Ford Coppola, “Il Padrino”.

Ingresso solo su prenotazione.

Info: 081 7646948 oppure 348 3808189 

 

Ufficio Stampa

Francesca Scognamiglio Petino

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie daTeatro