Vai a…

Napoli Art Magazine on LinkedInRSS Feed

18 agosto 2018

Facciamo piu’ attenzione a cio’ che ci appartiene


Era ovvio arrivare a questo ed e’ ovvio che la colpa di cio’ non e’ nelle donne che si sono fotografate, ognuno ha la cultura che ha…

Per creare consapevolezza circa l’ infinito patrimonio artistico italiano qualche decina di anni fa si penso’ di istituire un corso di laurea dedicato alla “Conservazione dei beni culturali” anche a Napoli. “Conservazione” difficile se si concedono ad uso improprio (festeggiamenti, cene, festicciuole)  sale storiche e monumenti.

Migliaia di napoletani, associazioni, artisti, cittadini si impegnano ogni giorno per pubblicizzare il patrimonio della citta’. Migliaia di euro sono stati spesi per il restauro del trono che si vede in foto. Stiamo perdendo tempo e soldi? Noi edifichiamo e voi distruggete?

Cosa sta accadendo…i musei rubano il lavoro a locali notturni, discoteche, stadi di calcio, auditorium…??? Si arrivera’ al punto che la nostra identita’ storica e culturale fara’ da scenografia a inutili feste organizzate a pagamento oppure sia distrutta e cancellata nel tempo a causa di improprie ed inopportune strategie finanziarie?

Ora basta per piacere.

Se queste foto sono il frutto dell’ impegno politico e amministrativo per la “Conservazione” dei NOSTRI beni culturali, significa che la gestione non e’ all’ altezza.  Che sia abolita la legge che permette l’ uso improprio del NOSTRO patrimonio storico culturale.

“I musei facciano i musei”

Giovanni Manzo

In foto: donne in posa sul trono usato da Ferdinando II e Francesco II ritornato alla sua collocazione originaria dopo un restauro durato due anni

 

Tags: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie daIntrattenimento musicale e teatrale in museo