Vai a…

Napoli Art Magazine on LinkedInRSS Feed

15 agosto 2018

Boom di presenze alla “La festa della Tammorra” in 30mila hanno affollato il borgo di Carinaro.


Grande successo e chiusura in bellezza per la Tredicesima edizione della Festa della Tammorra, Kermesse che si è tenuta nel borgo di Carinaro (Caserta) dal 25 al 27 maggio. L’edizione chiude davvero con il botto con 30mila presenze, numeri mai registrati per un evento del genere e che dimostrano che manifestazioni come la Festa della Tammorra, non sono solo divertimento e folkore ma rappresentano dei momenti di sana aggregazione in cui si valorizza il territorio e le sue tradizioni comprese quelle enogastronomiche. La Festa della Tammorra che si è svolta a Carinaro con il suo boom di presenze rappresenta dunque un grande volano per il turismo che negli ultimi anni è sempre più esigente ed attento nei confronti della territorialità. 

“Il successo registrato durante la tre giorni di chiusura della Kermesse a Carinaro “ afferma Bruno Lamberti, direttore artistico della manifestazioneè stato un passo importante per proiettare la Festa in un circuito più ampio. Il nostro obiettivo resta quello di rilanciare “Terra di Lavoro” come produttrice di cultura e il pubblico che ha affollato il borgo di Carinaro e ha apprezzato tutti i momenti della festa, per noi è un grandissimo risultato che ci fa guardare al futuro con tanto ottimismo per questi territori”.

Un programma ricco e variegato e tanti nomi importanti sono stati protagonisti del grande spettacolo offerto dalla Festa Della Tammorra 2018 come: Marcello Colasurdo, Luca Rossi, Peppe ‘O Mericano, Vianova, Suddaria, Popolo Vascio, I Vico, Tonino Faiello, Giovanni Mauriello, Luna Rossa Band, Matteo d’Onofrio Quartetto Classico, Alla Bua, Scuola di Tarantella di Montemarano, I Figli di Cibele e ancora i componenti dell’associazione culturale Rievocatorie Fantasie d’Epoca che daranno vita a cortei in costume “ballatori e tammorre”

Padrone di casa e gran maestro delle cerimonie è stato Gianni Simioli, il cui ruolo è andato ben oltre quello di presentatore, infatti è stato scelto come testimonial della Festa della Tammorra per farsi portavoce di una tradizione così importante per il nostro territorio. Inoltre Gianni Simioli insieme alla Jesce Sole ha curato la comunicazione dell’evento, creando una comunicazione ad hoc che è stata uno dei motivi del successo della festa : dai social alla carta stampata, dalla tv alla radio, la Festa della Tammorra è stata al centro di un grande attenzione dei media che hanno fatto da eco alla già nota manifestazione.

Ufficio stampa per Jesce Sole

Manuela Ragucci

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie daMusica