Vai a…

Napoli Art Magazine on LinkedInRSS Feed

21 febbraio 2018

BIANCO-VALENTE INVITA A “FREIRAUM”/SPAZIO LIBERO Chiamata alla cittadinanza e agli artisti Il duo artistico presenta il trailer del loro primo film a Napoli Giovedì 15 febbraio 2018, ore 18.30 RIOT Studio Via San Biagio dei Librai 39, Napoli Ingresso libero


Freiraum è un progetto internazionale del Goethe-Institut che, coinvolgendo 38 città europee, vuole esplorare il concetto di libertà in Europa.

Quali domande si pongono i cittadini, gli studiosi e gli artisti quando pensano al termine “libertà”? Come può essere declinato il concetto di spazio libero nella città di Napoli, considerando la grande densità abitativa e l’esiguità degli spazi pubblici, in particolare nel centro storico?

Questo è il tema sviluppato da Bianco-Valente insieme all’urbanista Fabio Landolfo nel video documentario di 3 minuti Freiraum Napoli, con riprese e montaggio di Andrea Valentino e Rosario D’Angelo per Labirinto Visivo (https://www.youtube.com/watch?v=wlPtGcUw0Ns). Il cortometraggio è stato presentato in anteprima presso il Museo Polin di Varsavia nel dicembre 2017, in occasione dell’incontro internazionale organizzato dal Goethe-Institut e dedicato alla riflessione sul concetto di libertà.

Il 15 febbraio il video verrà proiettato al Riot nell’ambito di un dibattito aperto a tutta la cittadinanza. Tra gli altri saranno presenti all’incontro il geografo Fabio Amato, l’urbanista Daniela Lepore, l’attrice Valentina Acca e l’architetto Antonio Martiniello. E ancora Orfina Fatigato, Maria Teresa Annarumma, Danilo Iacone e Mattia Leone per Restart. L’incontro al RIOT Studio è concepito come un momento di confronto e di scambio, in vista di uno sviluppo ulteriore del progetto che culminerà agli inizi del 2019 in un film-documentario sulla città di Napoli, realizzato da Bianco-Valente in collaborazione con Fabio Landolfo: come hanno influito le peculiarità architettoniche e ambientali di questa città sul modo di convivere delle persone? E come questa socialità ha determinato a sua volta lo sviluppo urbanistico e architettonico, in un continuo processo di rimandi e sovrascritture durato 2500 anni, dalla fondazione da parte di coloni greci ai giorni nostri?

In una seconda fase, durante la produzione del film documentario, Bianco-Valente incontreranno Yasser Almaanmoun, giovane architetto siriano, curatore del progetto Freiraum per il Goethe-Institut di Amsterdam. Infatti Napoli è stata gemellata con la capitale fiamminga per uno scambio di idee sulle problematiche legate al concetto di libertà.

 

Freiraum è un progetto internazionale del Goethe-Institut che, coinvolgendo 38 città europee, vuole esplorare il concetto di libertà in Europa.

Quali domande si pongono i cittadini, gli studiosi e gli artisti quando pensano al termine “libertà”? Come può essere declinato il concetto di spazio libero nella città di Napoli, considerando la grande densità abitativa e l’esiguità degli spazi pubblici, in particolare nel centro storico?

Questo è il tema sviluppato da Bianco-Valente insieme all’urbanista Fabio Landolfo nel video documentario di 3 minuti Freiraum Napoli, con riprese e montaggio di Andrea Valentino e Rosario D’Angelo per Labirinto Visivo. Il cortometraggio è stato presentato in anteprima presso il Museo Polin di Varsavia nel dicembre 2017, in occasione dell’incontro internazionale organizzato dal Goethe-Institut e dedicato alla riflessione sul concetto di libertà.

Il 15 febbraio il video verrà proiettato al RIOT Studio nell’ambito di un dibattito aperto a tutta la cittadinanza. Tra gli altri saranno presenti all’incontro Orfina Fatigato, Maria Teresa Annarumma, l’attrice Valentina Acca, Antonio Martiniello, Danilo Iacone e Mattia Leone per Restart. L’incontro al RIOT Studio è concepito come un momento di confronto e di scambio, in vista di uno sviluppo ulteriore del progetto che culminerà agli inizi del 2019 in un film-documentario sulla città di Napoli, realizzato da Bianco-Valente in collaborazione con Fabio Landolfo: come hanno influito le peculiarità architettoniche e ambientali di questa città sul modo di convivere delle persone? E come questa socialità ha determinato a sua volta lo sviluppo urbanistico e architettonico, in un continuo processo di rimandi e sovrascritture durato 2500 anni, dalla fondazione da parte di coloni greci ai giorni nostri?

In una seconda fase, durante la produzione del film documentario, Bianco-Valente incontreranno Yasser Almaanmoun, giovane architetto siriano, curatore del progetto Freiraum per il Goethe-Institut di Amsterdam. Infatti Napoli è stata gemellata con la capitale fiamminga per uno scambio di idee sulle problematiche legate al concetto di libertà.

 

ufficio stampa | Ilaria Urbani

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altre storie daMostre